ME Madrid Reina Victoria

Madrid, Spagna
-20%
SITO WEB UFFICIALE: MIGLIORE TARIFFA ONLINE GARANTITA. PRENOTA AL MIGLIOR PREZZO COME SOCIO DEL NOSTRO PROGRAMMA FEDELTÀ
Hotel alla moda nel cuore della città di Madrid

Ubicato accanto ai teatri, alle boutique e ai locali notturni più famosi della città, questo hotel alla moda vanta un lussuoso design innovativo che riflette la cultura urbana della capitale spagnola.

indietro

Storia dell’edificio

ME Madrid Reina Victoria fa rivivere lo storico Gran Hotel Reina Victoria, posto nel cuore della capitale spagnola, nella estrema parte occidentale della centrale piazza Santa Ana , piena di locali che ti permetteranno di fruire della gastronomia e della vita notturna di Madrid. 

Le importanti opere di ristrutturazione della parte esterna dell’Hotel hanno rispettato la facciata dell’edificio, rappresentativa dell’archittettura della città e di grande valore storico. Dentro a questa tradizione della struttura ME Madrid si concepisce come un Hotel di lusso che offre i migliori servizi e comodità possibili sia per viaggi di lavoro che di piacere.

Edificato sopra il terreno occupato dal palazzo dei Conti di Teba, dove Próspero Merimée cominciò a scrivere la “Carmen” e dove venne alla luce Eugenia de Montijo, sposa  di Napoleone III, la costruzione del Gran Hotel Reina Victoria fu iniziata nel 1919. Construito dall’architetto modernista Jesús Carrasco e Encina, l’Hotel è un edificio storico di questo movimento archittetonico. Dalla sua inaugurazione nel  1923, il Gran Hotel Reina Victoria, così chiamato in onore della bellissima sposa del Re Alfonso XIII, fu considerato un sinonimo di eleganza e lusso della capitale spagnola. Aristocratici, diplomatici ed artisti lo fanno diventare il luogo delle loro riunioni. Con l’avvento della Repubblica nel 1931, l’ Hotel perse il suo titolo reale che non riacquistò fino a che non fu battezzato di nuovo come Hotel Tryp Reina Victoria **** en 1989.

THE HOTEL OF BULLFIGHTERS

But that did not stop celebrities from flocking to this iconic hotel. Over the past sixty years it has become the centre of the bullfighting world. Manolete, the greatest bullfighter in history, stayed in room 406 when he visited Madrid. And he was not alone in choosing this hotel for the ritual of donning the suit before a fight: Luis Miguel Dominguín, Florentino y Flores, Joselito, Ruiz Miguel, Palomo Linares, Rafael de Paula, Bombita, Pedrés, Mazantini, Arruza, Antoñete, El Viti, Ruiz Miguel and Víctor Méndez, amongst others, have converted the hotel into their private sanctuary before heading towards the Plaza de las Ventas.

And where went the bullfighters, the fans followed. Hemingway stayed at the hotel on many occasions, and even mentioned it in one of his books; Ava Gardner was also fascinated by its unique atmosphere.

From the 1970s to 1989, the building was the headquarters of Banco Simeón and the department store Arias. It was with the arrival of Tryp Reina Victoria (****) when the building returned to its origins.

During this period, several Spanish rock bands stayed at the hotel when they were on tour or during promotions, such as Loquillo y los Trogloditas, Seguridad Social and Luz Casal. The singer-songwriter Pablo Milanés always stayed in room 506 when he came to Madrid, where he was visited from other Spanish rock legends such as Joaquín Sabina.

The group Jarabe de Palo starting staying at the hotel before they got their first number one and continued doing so when they came to the city. The hotel’s Bar Taurino, brimming with bullfighting paraphernalia reminding visitors of its historical relationship with the bullfighting world, appeared in the Almodóvar movie “Hable con Ella” in 2002, winner of an Oscar for best original script.

    Condividi
  • Invia a un amico
  • Stampa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi le nostre offerte speciali e gli sconti direttamente nella tua casella di posta elettronica