Meliá Villaitana

Benidorm, Spagna
-20%
SITO WEB UFFICIALE: MIGLIORE TARIFFA ONLINE GARANTITA. PRENOTA AL MIGLIOR PREZZO COME SOCIO DEL NOSTRO PROGRAMMA FEDELTÀ
Godi del fascino di un villaggio Mediterraneo

Ispirato ai villaggi mediterranei, questo hotel della Costa Blanca combina servizi di qualità, cucina squisita e attività per tutta la famiglia.

indietro

Campo de Golf de Poniente

Il Campo de Golf de Poniente Par 62, noto anche come campo “Executive”, è stato inaugurato nel 2006 e forma parte di un grande Resort nel quale si trovano anche il Campo de Levante e il complesso alberghiero Meliá Hotels International, incastonato tra il parco a tema “Terra Mitica” e la città di Benidorm.

Il Campo de Poniente ha una lunghezza di 3.858 metri ed è formato da vari Par 3 (dieci buche) e Par 4 (otto buche); la sua peculiarità è l’assenza di Par 5. Situato in un ambiente naturale dall'esuberante vegetazione, con ruscelli che ne attraversano il percorso, questo campo ha 4 indicazioni di partenza per ogni tee (bianche, gialle, blu e rosse) con le rispettive pedane e gli ampi fairway ricoperti dalla varietà di prato bermuda “Princess” (Cynodon Dactilon), che garantisce in pieno un gioco perfetto a tutti i livelli.

I requisiti di tecnica, controllo e precisione dei colpi ne fanno uno dei migliori campi di allenamento della Comunità Valenciana. Il Campo de Poniente inoltre è il complemento ideale del Campo de Levante, per offrirti un soggiorno golfistico completo nel Resort.

Un percorso divertente, impegnativo e tecnico, con 48 bunker strategicamente disposti, green mossi, piccoli e veloci con la varietà di prato Agrostis Providence. Tutto questo si somma a un paesaggio naturale che attira quei giocatori a cui non interessa soltanto la distanza nell’impatto.

BUCA 5. Par 4 di 254 m

Un ampio fairway, con sette bunker e fuori limite sul lato destro lungo tutta la buca, ti aspetta in questo percorso costeggiato invece sul lato sinistro da una frondosa vegetazione. Corto ma molto tecnico, con un green mosso e profondo, che ne protegge l'entrata da chi cercasse di arrivare rotolando.

BUCA 6. Par 4 di 280 m

I grattacieli di Benidorm che spezzano la linea del mare all’orizzonte sono la veduta che offre questa buca, con un leggero dog-leg sulla destra, con ostacolo acquatico e profondi bunker che lo proteggono da chi osasse arrivare in un colpo solo.

BUCA 7. Par 3 di 127 m

Preparati a superare il grande dislivello tra la partenza e la superficie del green. Un’esuberante vegetazione protegge con dedizione questa buca, in un green relativamente ampio con alcune inclinazioni nascoste che il giocatore dovrà scoprire se vuole ottenere un buon risultato.

BUCA 15. Par 4 di 96 m

La differenza di altezza tra la partenza e il green, che inoltre ha un bunker profondo, fa sì che si arrivi al green al volo, dando un maggior grado di difficoltà a questa buca. La parte posteriore del green è protetta da un anfiteatro naturale, che andrà evitato per raggiungere l’obiettivo.

BUCA 16. Par 3 di 150 m

Buca larga e molto piatta, senza la vegetazione di altre buche. Ha un solo bunker e un green ampio e mosso a forma di pera. Per il giocatore è più comodo delle buche precedenti, con il vento come unico avversario, nei giorni in cui soffia. 

BUCA 1. Par 4 di 277 m

Il giocatore deve scegliere tra la potenza del primo colpo o la posizione strategica della buca, perché è bordata a destra da un fuori limite che la separa dal campo pratica confinante.  Un insieme di bunker, relativamente profondi, riparano un green con grandi ondulazioni.

BUCA 2. Par 3 di 180 m

Partenza in alto verso un green in basso, difficile per la sua notevole e mossa orografia, protetta da un dislivello profondo e da un grande bunker alla sua sinistra. Per il giocatore alle prime armi, la buca offre un’ampia superficie di fairway sul davanti che facilita
il tiro.

BUCA 3. Par 4 di 260 m

Lo skyline di Benidorm e il mare della Costa Blanca sono testimoni dei tiri effettuati su questa buca dalle vedute spettacolari. Una vera sfida, dal tee di partenza fino ad arrivare al green, con grandi difficoltà dovute ai bunker che schizzano sia sui lati del fairway sia su quelli del green.

BUCA 4. Par 3 di 119 m

Per centrare questa buca devi superare una serie di difficoltà come l’enorme dislivello ricoperto da fitta vegetazione, che ha la sua difesa nelle zone limitrofi al vasto green, a sua volta circondato da tre grandi bunker.

BUCA 8. Par 3 di 182 m

Par 3 relativamente lungo, con un ruscello sul lato destro, un bunker all’entrata del green sul lato sinistro, e un altro ruscello sulla parte frontale destra. Preparati a percorrere questo green mosso ed evita l’anfiteatro che lo circonda.

BUCA 9. Par 3 di 209 m

Un Par 3 difficile, che costringe a cercare di ottenere un colpo diritto e profondo perché si tratta di una buca stretta e lunga, con acqua sul lato sinistro e un green leggermente obliquo.

BUCA 10. Par 4 di 280 m

Una buca comoda per l’ampiezza del fairway, leggermente inclinato a sinistra, che costringe a partire dritti per evitare problemi su entrambi i lati. Sul fairway ti aspetta un bunker, e altri due si trovano sul green, per cui occorre un colpo di partenza preciso per lasciare la pallina sul punto centrale del fairway per larghezza e per lunghezza, per non avere una penalità d’acqua. Green stretto e in alto, richiede un colpo teso e tattico.

BUCA 11. Par 3 di 134 m

Per arrivare a questo Par 3 occorre partire in alto verso un green che si trova in basso, profondo e stretto e con molta superficie avant-green. È necessario attraversare il ruscello che lo protegge, oltre a un bunker a destra dell’obiettivo, per imbucare la pallina. 

BUCA 12. Par 3 di 139 m

Buca stretta con due bunker ai lati del green e un altro un po’ più corto. Leggermente in discesa, si caratterizza per il suo rough alto che ostacola la precisione se non si raggiunge il green al primo colpo.

BUCA 13. Par 4 di 346 m

Due ruscelli attraversano il percorso di questa buca, delimitando la zona di caduta del primo colpo e obbligando il giocatore a raggiungere il green dalla partenza. Un green in alto con un bunker frontale e profondo caratterizza questa buca complessa e circondata da molta vegetazione.

BUCA 14. Par 3 di 182 m

I due ruscelli della Buca 13 si incrociano nuovamente in questo Par 3, stavolta in senso contrario, lungo il loro letto naturale, diretti alla loro foce. In questo caso possono essere superati con un colpo solo facendo atterrare la pallina su un green piccolo e mosso, una vera sfida per chi vuole ottenere dei risultati.

BUCA 17. Par 4 di 327 m

Ed ecco questa buca sgombra da ostacoli, anche se stretta, con un bunker sul lato destro e un ampio green circondato da due bunker. È la buca più lunga di questo percorso, e permette di colpire con maggiore sicurezza dalla partenza grazie al suo ampio fairway. 

BUCA 18. Par 4 di 258 m

Buca diritta con bunker che si susseguono attraversando il fairway in modo scaglionato. La partenza offre un’ampia visibilità e permette di vedere la buca nel suo insieme, invitando quindi a cercare di raggiungere il green al primo colpo. Green che inoltre ha un bunker all’entrata e sulla zona di uscita della pallina. 

  • Invia a un amico
  • Stampa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi le nostre offerte speciali e gli sconti direttamente nella tua casella di posta elettronica